L’infrastruttura di Amazon Logistics è un’arma a doppio taglio per i venditori terze parti, aiutandoli da una parte a migliorare i loro servizi di delivery ai clienti, dall’altra impattando negativamente il loro punteggio di feedback e conseguentemente la loro reputazione online.

Il risultato varia per seller, e dipende davvero da come ogni seller utilizza il programma Amazon Logistics, così come quanto proattivo è nel loro approccio.

Esaminiamo un po’ questo servizio.

 

Cos’è Amazon Logistics? 

Amazon Logistics è un servizio dispedizione e consegna fatto per implementare fornitori già esistenti come UPS e FedEx.

Offre opzioni di consegna 7-giorni e Il giorno stesso, e utilizza un grosso range di partner logistici per fare in modo che tutto ciò funzioni.

Amazon ha dei contratti con questi partner esterni, ma è importante ricordare che essi non sono degli impiegati di Amazon stessa.

Sono fornitori logistici separati, che utilizzano le tecnologie di Amazon per guidare le consegne, ma godono di programmi flessibili.

 

Pro e contro di Amazon Logistics per i venditori terze parti

Dal momento che i fornitori logistici non sono dipendenti Amazon, non giocano allo stesso modo di coloro che invece fanno parte di FBA. Ciò può implicare cose serie per un venditore.

CONTRO: per qualcuno, le consegne ritardatarie o mai avvenute possono impattare il punteggio del seller. Non solo questo punteggio gioca un ruolo nella preferenza dei clienti, ma può anche influenzare la possibilità del venditore di vincere la Buy Box (per maggiori informazioni clicca qui).

CONTRO: i venditori non hanno nessuno controllo su Amazon Logistics. Non posso scegliere quale fornitore utilizzare.

L’intera catena logistica è operata senza input del seller, mettendo in gioco sia le sue spedizioni che la sua reputazione.

PRO: ci sono comunque dei vantaggi in Amazon Logistics. Ti permette di godere di programmi innovativi come Lockers, Fresh, Flex e Prime Air, e ti da la possibilità di offrire spedizioni il giorno stesso o di due ore in alcune zone.

PRO: Amazon Logistics può anche offrire un vantaggio per quanto riguarda i grossi volumi di spedizioni.

 

Amazon Logistics: altri consigli

Dal momento che Amazon Logistics può avere un impatto sul tuo punteggio di seller, essere proattivi nelle comunicazioni con i clienti è la chiave.

I venditori devono stare in contatto coi clienti per prevenire ogni potenziale feedback negativo.

Nello specifico dovrai:

-       Mandargli subito un messaggio dopo l’ordine, ringraziali, e lascia che sappiano che ci stai lavorando. Mandagli poi un altro messaggio coi dettagli del tracking, lascia la comunicazione aperta. Se hai già parlato col cliente un paio di volte nel corso della transazione, è facile che per qualsiasi problema lui venga direttamente da te invece che darti un feedback negativo.

-       Chiedi un feedback poche ore dopo la consegna, anche se Amazon non ti fornisce un timing esatto. Per essere sicuro, dovresti aspettare fino alle 8 di sera, ora in cui il pacco dovrebbe essere già nelle mani del cliente.

-       Chiarisci le tue intenzioni, sii più diretto su ciò che ti serve. “Regalaci 5 stelle” oppure “Clicca qui per darci 5 stelle”, renderà ciò che vuoi più ovvio. La chiave è prevenire il feedback negativo.

Fai in modo che il cliente sappia che tu sei lì per aiutarlo e per risolvere un’eventuale esperienza negativa. In questo modo la tua reputazione sarà salva.

 

Hai dei dubbi e vorresti approfondire? Contattaci quando lo desideri per ottenere una consulenza gratuita.

Comment