Amazon sta combattendo da tempo per accaparrarsi i brand di lusso e fare in modo che anche questi inizino a vendere sulla sua piattaforma. In un certo senso, potrebbe rendere il suo mercato una destinazione per clienti che cercano prodotti di lusso diciamo, di “medio livello”. Il colosso potrebbe quindi lanciare verticalmente dei brand propri, integrati e adattati alla vendita di massa, che utilizzano la tecnologia per rendere più fluido il processo di vendita.

Anche se Amazon può non essere in grado di avere una copertura di catalogo per la maggior parte dei brand super-lusso, può comunque fare in modo che un certo numero di brand di lusso di medio livello diventino meno rilevanti agli occhi dei clienti, e rimpiazzarli con i propri prodotti con prezzi estremamente competitivi.

Ci saranno sempre clienti che preferiscono il super lusso a prezzi esorbitanti. Ma per milioni di clienti Prime diventerebbe disponibile il nuovo “lusso abbordabile”: brand come Brooks Brothers, Hugo Boss, Burberry saranno sostituiti da prodotti di lusso di medio livello.

Amazon potrebbe presto sviluppare il suo modello di shopping di lusso customizzato, con la possibilità di misurare le taglie dei propri clienti. Con una tecnologia come questa applicata ad un range di store di vendita al dettaglio in tutto il paese, Amazon avrebbe effettivamente nel suo database le misure di milioni di clienti Prime: sarebbe quindi in grado di offrirgli i loro brand di qualità lusso pensati, però, su misura.

Amazon potrebbe targettizzare questi brand a clienti specifici che hanno cercato sulla piattaforma brand di lusso simili. La capacità di Amazon di accettare margini bassi porterebbe tutti i clienti di brand luxury medi a comprare proprio dalla sua piattaforma, e quindi non più da tutti quei brand che si sono sempre rifiutati di vendere su Amazon.

Con una policy di resi già piuttosto generosa, Amazon potrebbe offrire ai clienti prodotti customizzati a basso prezzo, con la possibilità di restituire qualsiasi prodotto che non ha soddisfatto le aspettative.

Il fatto che Amazon possa oggi comprare buona parte dei portafogli dei clienti che finora hanno comprato prodotti di lusso esternamente, dovrebbe essere nel radar di tutti i brand interessati.

Hai qualche dubbio e vorresti approfondire? Contattaci quando lo desideri per ottenere una consulenza gratuita.

Comment