Molti brand scelgono di vendere in prima persona i loro prodotti su Amazon, ma molti altri scelgono di affidarsi a dei rivenditori o distributori. Fare questo li apre ad un ampio flusso di guadagni con uno sforzo minimo, ma non senza i suoi pro e contro.

Se il tuo brand ha autorizzato un seller o un distributore a vendere i tuoi prodotti su Amazon, potresti incorrere in diverse inconsistenze di prezzo, problemi nel servizio clienti, e mal rappresentanza dei prodotti. Ma non deve andare assolutamente così. Se noti problemi e mancanze nelle strategie dei tuoi rivenditori, forse è arrivato il momento di iniziare a rappresentare i tuoi prodotti in prima persona, e ad affidarti ad un’agenzia Amazon. Ma come puoi saperlo?

Purtroppo, un brand che non vende direttamente su Amazon non ha accesso ai dati disponibili ai venditori, ma ci sono alcuni chiari segni che puoi osservare per assicurarti che i tuoi prodotti vengano presentati al loro meglio. Se pensi che invece il tuo catalogo non venga trattato come merita, ma non sei sicuro di come potrebbe essere ottimizzato, ecco alcuni consigli per te.

1- Le descrizioni prodotto e i titoli sono ottimizzati per i motori di ricerca e i clienti?

Questo è il punto più importante, perché impatta l’esperienza cliente ed è decisiva per fare in modo che i prodotti vengano trovati. I titoli dovrebbero essere accurati e più descrittivi possibile.

La descrizione prodotto e i bullet point dovrebbero essere ottimizzati a loro volta: se leggi una descrizione e trovi che ci sono delle informazioni mancanti, vuol dire che il venditore non lo sta presentando al suo meglio.

 

photo5915873784869531044.jpg

 

2-    C’è una buona selezione di immagini?

Le immagini sono molto importanti per lo shopping online. I clienti hanno bisogno di vedere il prodotto in tutti i suoi dettagli, prima di comprarlo.

Amazon ha degli standard abbastanza alti per le immagini. Purtroppo, però, non si assicura sempre che queste vengano utilizzate bene, lasciando ai seller molta responsabilità.

Il cliente ha bisogno di vedere il tuo prodotto in tutti i modi possibili, con una buona illuminazione e fotografie ad alta risoluzione (consigliamo le dimensioni min. 1000x1000 megapixel, per attivare l’effetto zoom e permettere ai clienti di ingrandire l’immagine). Questo aiuta a rendere l’esperienza online simile a quella fisica.

 

3-    Hai una buona quantità di prodotti in stock?

Se il tuo rivenditore è riuscito a ottenere il controllo sulla buy box, per te questo è il momento migliore per continuare a ottimizzare il tuo catalogo. Tutto ciò può svanire velocemente quando il prodotto va consistentemente out of stock.

Se grazie alla buy box stai ottenendo più domanda, devi essere preparato a soddisfarla tutta. Per saperne di più su come affrontare questa situazione leggi i Consigli per non sprecare denaro su Amazon.

 

4-    I prezzi corrispondono a quelli genericamente associati al tuo brand? 

La maggior parte dei clienti ormai è molto sveglia: sa cercare su internet il miglior affare, una volta che ha trovato il prodotto che gli serve. Quindi, se il tuo seller Amazon sta cercando di guadagnare qualcosa di più dai tuoi prodotti, questo potrebbe inficiare le vendite.

Il problema opposto può capitare quando il tuo brand vende online su varie piattaforme. Se un tuo seller Amazon abbassa il prezzo per attirare clienti, questo potrebbe creare problemi al tuo business su altre piattaforme, e portarti ad un “conflitto fra canali”.

 

photo5915873784869531043 (1).jpg

 

5-    C’è un buon numero di recensioni? Stai utilizzando la sessione Q&A?

Le opinioni di altre persone sono uno dei fattori più importanti nella decisione di acquisto. Le recensioni su Amazon sono generalmente molto ben gestite, permesse solo a compratori verificati.

I venditori dovrebbero anche rispondere prontamente alle recensioni negative: un ampio numero di recensioni negative senza risposta danneggiano il tuo brand.

La sezione Q&A è invece molto utile per interagire coi clienti e dare al brand un tocco personalizzato.

 

6-    Il catalogo è ottimizzato per mobile?

Il 50% dei clienti effettua i suoi acquisti da device mobile. L’esperienza cliente è diversa su schermo più piccolo, quindi i listing dei prodotti devono essere più corti, ma sempre rilevanti. Anche le immagini dovrebbero essere ottimizzate per la visualizzazione mobile.

 

7-    Hai uno store su Amazon? È ben gestito?

Grazie agli Amazon Store puoi creare una nuova esperienza di acquisto per mostrare il tuo marchio e indirizzare il traffico del tuo brand verso un’unica landing page. Sullo store puoi creare più pagine per il tuo listing e creare dello storytelling intorno al brand.

Gli store su Amazon sono perfetti per mostrare tutta la gamma prodotti, portare traffico dall’esterno (per esempio i social media), comunicare più valore al cliente finale, etc.

Per approfondire puoi leggere questa sezione Q&A su Amazon.

Bildschirmfoto 2018-04-05 um 15.46.43.png

Il rapporto fra un brand e il suo seller terze parti può essere molto complicato quando si tratta di sfruttare al massimo le potenzialità di Amazon. Se il tuo rivenditore sembra voler fare tutto da sé, forse è arrivato il momento di prendere il controllo sui tuoi prodotti.

Hai bisogno di un consiglio sull’argomento? Contattaci quando preferisci per ottenere una consulenza gratuita!

Comment