Gestire e rimuovere i venditori non autorizzati che minano il nostro catalogo è un processo composto di numerosi step. È importante sottolineare sin da subito che eliminarli completamente non è quasi mai possibile.

Questo è dovuto al fatto che i cataloghi sono generalmente aperti a qualunque seller che venda prodotti uguali ai tuoi. Questo, combinato alla popolarità di alcuni brand, porta spesso ad una grossa difficoltà nell’eliminare completamente tutti coloro che insistono nel fare tentativi per competere contro il tuo catalogo.

Ma ecco alcuni accorgimenti che puoi attuare quando ti trovi in una situazione del genere:

 

1.     Fai domanda per il registro dei brand di Amazon

Fare domanda per questo programma è relativamente semplice (se sei il proprietario del prodotto in questione o il suo produttore). Il programma ti assicura che nessun elemento terzo faccia modifiche alla tua pagina (come per esempio cambiare immagine). Non li ferma tuttavia dal mettere a catalogo i tuoi prodotti, ma almeno ti tutela come loro unico e vero proprietario.

 

2.     Spedisci email del genere “Cease and Desist”

 Anche se i venditori non autorizzati non violano di fatto le regole di Amazon, a volte un messaggio diretto e conciso è tutto ciò che ti serve per liberarti di loro.

 

3.     Stringi accordi di distribuzione

 Metti per iscritto quali prodotti possono essere venduti e a quale prezzo in un contratto di distribuzione con i tuoi retail partner. Includere una policy MAP (Minimum Advertised Price) può anche aiutarti a prevenire le diatribe fra i venditori terzi in merito al tuo prodotto, che hanno l’unico obiettivo di vincere la Buy Box. Ma non aspettarti che questi accordi aiutino più di tanto, dal momento che Amazon non fa quasi nulla per dargli valore.

 

4.     Ricordati che Amazon non è un programma del tipo “Set and Forget”

 Proteggere l’integrità del tuo brand su Amazon può sembrare difficile a volte, ma la cosa peggiore che puoi fare è spendere del tempo ad aprire il tuo spazio sulla piattaforma e poi lasciarlo a se stesso, in balia di coloro che si approfittano dei tuoi prodotti. Devi monitorare il tuo catalogo e quelli dei tuoi competitor almeno su base settimanale, in modo da avere un quadro completo dei rischi e del potenziale.

 

5.     Brand Gating

Alla fine la soluzione migliore che puoi tentare è il Brand Gating. Il programma permette ai grandi brand di Amazon di “bloccare” il proprio catalogo e prevenire la vendita non autorizzata. Il tuo successo dipenderà dalla tua costanza.

 

Il Brand Gating funziona così:

1-    Prima di iniziare, devi verificare lo status della tua registrazione su Amazon

2-    Raccogli tutta la documentazione sulla ownership del tuo brand

3-    L’owner del brand dovrà fornire uno storico dei listing falsificati e una prova dell’esistenza di questi venditori non autorizzati, includendo: una prova del fatto che il brand produce i suoi stessi prodotti, e mantiene una specifica lista di venditori autorizzati; qualunque review negativa da parte dei clienti, che provi l’esistenza di un particolare seller di prodotti falsificati; tentativi effettivi di identificare e notificare questi seller non autorizzati.

Il risultato ideale di questo processo dovrebbe essere ridurre tutti i venditori a rivenditori “autorizzati” ed eliminare qualunque elemento non autorizzato dalla tua pagina prodotto.

La piattaforma cui ogni Vendor dovrebbe rivolgersi per reclami di questo tipo è disponibile a  questo link https://www.amazon.it/report/infringement .

Tramite essa, il venditore puo segnalare qualunque tipo di problema riguardante seller non autorizzati (ad esempio problemi con il copyright, uso illecito di testi e immagini, etc.). L’effetto è la cancellazione dell’elemento in questione dal sito.

 

Hai qualche dubbio e vorresti approfondire? Contattaci quando lo desideri per ottenere una consulenza gratuita.

 

 

Comment